ALp Movie-Colofon2012

Verticalmente Démodé

Mercoledì 28 novembre, ore 21.00 - Mondovì

Verticalmente Démodé

Davide Carrari, italia 2012, 18’

Dal 60° TrentoFilmfestival 2012

a cura del Centro di Cinematografia e Cineteca del CAI

Protagonista il mago dell’arrampicata Maurizio (Manolo) Zanolla per “VERTICALMENTE DÉMODÉ” del torinese Davide Carrari. Il film che ha meritato la “GENZIANA D'ORO al miglior film di alpinismo o montagna” è un omaggio all’arrampicata libera “non soltanto uno sport ma un’arte creativa, raccontata da un grande personaggio che spinge costantemente le sue capacità oltre i propri limiti”, come indica la motivazione. La proiezione è a cura del Centro di Cinematografia e Cineteca del CAI.

  • Trama

    Verticalmente démodé

    "Non è la via più difficile del mondo, è semplicemente la via "sportiva" più difficile che ho scalato. Ha una storia lunga e comincia quando mi sono chiesto la prima volta come potevano essere quei luoghi dove ogni sera andava a morire il sole. Eternit, è nascosta proprio lassù, in un ambiente solitario e dimenticato di queste montagne, piccola e "verticalmente demode' " a metà fra i luoghi, dove sono nato e, quelli dove sono vissuto".

    Con queste parole e con le immagini della roccia della parete e di lui che la sta arrampicando Maurizio Manolo Zanolla racconta le proprie motivazioni ed emozioni ritrovando una via che aveva individuato molti anni prima con la quale aveva a lungo ritenuto impossibile confrontarsi.

  • Biografia del regista

    Il regista

    Davide Carrari, è fotografo professionista dal 1984.
    Lavora tra Torino, Milano e Roma per agenzie e clienti nazionali ed internazionali.
    Parallelamente all'attività professionale ed editoriale conduce con continuità una ricerca artistica ed espositiva fotografando in bianco e nero natura, oggetti e persone.
    Dal 2002 amplia l'attività alle immagini in movimento realizzando cortometraggi video d'arte e commerciali.

    Premi:

    Premio città di Imola e Premio Mario Bello – 60° TrentoFilmfestival 2012
    Official Selection Cinema Ambiente 2012
    Menzione speciale al festival di Tegernsee (Germania )
    Premio della Giuria a Kendall (Gran Bretagna)
    Menzione speciale al festival di Poprad ( Slovenia )
    Menzione speciale al festival di Zakopane (Polonia)

    Per il momento tutte la Giurie che il film ha incontrato hanno in qualche modo voluto premiarlo.
    E’ al terzo posto nella classifica dei documentari italiani più premiati.

  • Scheda del film
    PREMIO DEL CLUB ALPINO ITALIANO – GENZIANA D'ORO
    al miglior film di alpinismo o montagna.

    Motivazione
    Nonostante l’alto livello dei film in questa categoria, la Giuria è stata unanime nell'attribuire la Genziana d’Oro per il miglior film di alpinismo ad un film che incarna la pura idea del free climbing. Vivere, sognare la scalata attraverso lo studio e la progettazione meticolosa, sino all’ultima coraggiosa ascesa; questo film dimostra che l'arrampicata libera non è soltanto uno sport ma un’arte creativa. Manolo spinge costantemente le sue capacità oltre i propri limiti, in un’opera profondamente legata alle Dolomiti.

    "Verticalmente démodé, realizzato con la passione di Manolo, Enrico e Mattia, ha per me la valenza di quei ritratti dove guardando un volto hai la sensazione di poter immaginare quello che c'é dietro a quegli occhi che ti fissano. Che finalmente si muovono”.
    Davide Carrari

Alp Movie2012 banner